English - "CHARISM AND SPIRITUALITY" COMMISSION

Español - COMISIÓN "CARISMA Y ESPIRITUALIDAD"

Italiano - COMMISSIONE "CARISMA E SPIRITUALITĄ"
 


English

"CHARISM AND SPIRITUALITY" COMMISSION

The International Commission “Charism and Spirituality” of the Order met at the General Curia of the Order of the Brothers of the Blessed Virgin Mary of Mount Carmel, Via Giovanni Lanza, no. 138, in Rome, on 19-20 April 2006, under the chairmanship of the  Vice Prior General, Fr. Carlo Cicconetti, who in the afternoon of the first day had to leave the meeting to preside at the International Formation Commission.
In this meeting the following members of the Commission participated: Fr. Paul Chandler, Fr. Henricus Pidyarto, Fr. John Russell, Fr. Gianfranco Tuveri, Fr. Kees Waaijman, Fr. D. Vital Wilderink and Fr. Pedro Bravo (secretary); Fr. Richard Copsey was absent for justifiable reasons. Fr. William Harry, General Counsellor,  in the morning of the 2nd day, and Fr. Patrick McMahon, President of the Institutum Carmelitanum, during the whole meeting, participated as invited guests.

The meeting began at the 9.30 am on the 19th with a reading of Lk 24.15-24 and a prayer. After the reading of the minutes of the meeting of last year, the Commission took into consideration the following points:

1.         Methodology for initiation into the Carmelite Spirituality. Kees Waaijman informed that nothing had been written in regard to an application of his principles to the program of the next Formation Course for Formators that will be held this year in Nairobi, 24 July–6 August. He insisted, however, on the need for a personal interiorization of  Carmelite values in the process of “Inculturation of the Carmelite Charism today.”

2.         There was insistence on the importance of this Commission being informed of the results of the inquiry made to prepare for the meeting “The Parish and the Carmelite Charism”, that took place in Sassone, 7-13 September 2004.

3.         Project for the Centenary of the formula vitae of St. Albert. Kees Waaijman informed the Commission about the course of the project for an edition of the Rule on the occasion of the 8th centenary of the delivery of the formula vitae of St. Albert to be celebrated by the Carmelite Family in 2007. Attention should be given to the pictures, so that faces of young Carmelites and Africans appear in the booklet. Once again there was discussion of the opportunity of contacting the Discalced in order to inquire about their possible interest in participating in this project. The printing of the booklet should be decided by both the Institutum Carmelitanum and the “Edizioni Carmelitane”.
After an exchange of information on several initiatives that are programmed in the Order for the occasion of this centenary, Patrick McMahon communicated the Institutum Carmelitanum’s intention of publishing the works presented in the Congress on the Rule that will be held this year.
Given the importance of the internalization of the values of the Carmelite Rule and the inculturation of the same — an importance that increased with the displacement of the centre of gravity of the Order from the northern to the southern hemisphere, it was suggested that the initiatives to be accomplished should not be limited only to this year but should be extend for a longer period, even the next six years after the General Chapter.

4.         Restructuring of the Commissions and proposal of a coordinative secretariat. The Commission emphasized the importance of studying a possible restructuring of the several Commissions of the Order and a better coordination of their works with the Institutum Carmelitanum and the “Culture” Commission. There was discussion about the possibility of suggesting to the General Council and/or to the next General Chapter the creation of a coordinative Secretariat that could carry this work with effectiveness, without lessening of the competence of the General Council, which gives overall leadership to the Order.

5.         On the calendar of the celebration of the Centenary of St. Mary Magdalene de’ Pazzi and of St. Albert of Trapani nothing concrete is yet known. It is only known that the Province of Great Britain is preparing a program for the Centenary of St Mary Magdalene and that the Italian Province is preparing a program together with the Archdiocese of Florence and the General Council, and also some celebrations are planned for the centenary of St Albert of Trapani.

6.         Points to treat in the joint meeting with the International Commission of Formation next year:
a.         possibility of creating an interactive Carmelite portal in the Internet on the spirituality, charism and formation in the Order, open to all its branches, where materials could be published and added (similarly as what already happens with Wikipedia) and where personal participation should be possible, especially of the formandi, with the possibility to create focus groups and chat-rooms (possibly with restricted access by passwords), etc. Implementation would have to take account of the need for a directing group for this project, which, however, would not  necessarily be located in Rome, but could be located elsewhere, like for instance, in Asia (Manila, Philippines), or elsewhere. Such a project also raises the issue of learning a common language during the time of initial formation in order to facilitate communication among all;
b.         joint discussion by both Commissions of the point 4 of these minutes;
c.         needs and challenges to the Order rising from formation, including the transmission of Carmelite charism and spirituality, not only to formandi, but also to other  members of the three branches of the Order and to lay people and youth with whom we work in the various fields of our apostolate (schools, parishes, sanctuaries, spiritual centres, etc.)
d.         points to add to the RIVC (formation for the several ministries; formation for priesthood) and
e.         opportunity of elaboration of a set of Carmelite themes (in likeness to the Ratio studiorum of the RIVC) that could be used in Carmelite studies, in the programs of the different Commissions (also at provincial level).

7.         Date of the next meeting. The next meeting will be 11–12 April 2007, in a place to be determined, with the possibility that 13 April (and eventually another day) will be reserved to the joint meeting of this Commission with the members of the International Commission for Formation.

Rome, April 21st, 2006.


Español


COMISIÓN "CARISMA Y ESPIRITUALIDAD"

(NB: Para la versión completa de las notas ver la versión italiana).



Italiano


COMMISSIONE "CARISMA E SPIRITUALITĄ"

La Commissione Internazionale Carisma e Spiritualità dell’Ordine si è incontrata nella Curia Generale dell’Ordine dei Fratelli della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, in via Giovanni Lanza 138 a Roma, i giorni 19-20 aprile 2006, sotto la guida del Vice Priore Generale, padre Carlo Cicconetti, che nel pomeriggio del primo giorno ha dovuto lasciare l’incontro per presiedere quello della Commissione Internazionale per la Formazione.
All’incontro hanno partecipato i seguenti membri della Commissione: p. Paul Chandler, p. Henricus Pidyarto, p. John Russell, p. Gianfranco Tuveri, p. Kees Waaijman, mons. Vital Wilderink e p. Pedro Bravo (segretario); p. Richard Copsey è risultato assente giustificato. In qualità di ospiti hanno preso parte anche p. William Harry, Consigliere Generale (nella mattinata del secondo giorno), e p. Patrick McMahon, Preside dell’Institutum Carmelitanum (per la durata dell’interno incontro).
L’incontro è iniziato alle 9.30 del 19 aprile con la lettura della pericope evangelica di Lc 24,15-24 e una preghiera. Dopo la lettura degli atti della precedente sessione, la Commissione ha preso in considerazione i seguenti punti:

1. Metodologia per l’iniziazione alla Spiritualità Carmelitana. Kees Waaijman nota che non è stato scritto alcunché in merito all’applicazione dei suoi principi nel programma del prossimo Corso di Formazione per Formatori, che avrà luogo quest’anno a Nairobi, dal 24 luglio al 6 agosto. Ha insistito, tuttavia, sulla necessità di una personale interiorizzazione dei valori carmelitani nel corso dell’«Inculturazione del carisma carmelitano oggi».

2. Si è insistito sull’importanza che questa Commissione venga informata sui risultati della ricerca svolta per preparare il convegno «La parrocchia e il carisma carmelitano» tenutosi a Sassone nei giorni 7-13 settembre 2004.

3. Progetto per il centenario della formula vitæ di sant’Alberto. Kees Waaijman ha informato la Commissione in merito all’avanzamento del progetto per un’edizione della Regola in occasione dell’ottavo centenario della consegna della formula vitæ di sant’Alberto, che sarà celebrato nel 2007 dalla Famiglia Carmelitana. Si dovrebbe porre attenzione alle immagini, in modo che nel libretto compaiano volti di giovani carmelitani ed africani. Ancora una volta si è discusso sull’opportunità di contattare gli Scalzi per informarsi sul loro possibile interesse a questo progetto. La stampa del libretto dovrebbe essere decisa sia dall’Institutum Camelitanum che dalle Edizioni Carmelitane.
Dopo uno scambio di informazioni su diverse iniziative programmate nell’Ordine in occasione di tale centenario, Patrick McMahon ha comunicato l’intenzione dell’Institutum Carmelitanum di pubblicare i lavori presentati al Congresso della Regola che si terrà quest’anno.
Data l’importanza dell’assimilazione dei valori della Regola Carmelitana e dell’inculturazione della stessa – importanza che cresce con lo spostarsi del centro di gravità dell’Ordine dall’emisfero nord a quello sud – si è suggerito che le iniziative non dovrebbero essere limitate solo a quest’anno ma estendersi per un lungo periodo, anche nel sessennio successivo al Capitolo Generale.

4. Ristrutturazione delle Commissioni e proposta di un segretariato di coordinamento. La Commissione ha posto l’accento sull’importanza di studiare una possibile ristrutturazione delle diverse Commissioni dell’Ordine e un migliore coordinamento del loro lavoro con l’Institutum Carmelitanum e con la Commissione per la cultura. Si è discusso sulla possibilità di suggerire al Consiglio Generale e/o al prossimo Capitolo Generale la creazione di un segretariato di coordinamento che potrebbe portare avanti questo lavoro in maniera effettiva, senza togliere competenze al Consiglio Generale, che dà la direzione generale a tutto l’Ordine.

5. Sul calendario delle celebrazioni del centenario di santa Maria Maddalena de’ Pazzi e su quello di sant’Alberto di Trapani non si sa ancora nulla di concreto. Si sa solo che la provincia della Gran Bretagna sta preparando un programma del centenario di santa Maria Maddalena e che la provincia Italiana sta approntando un programma unitamente all’arcidiocesi di Firenze e al Consiglio Generale come pure si sa che sono state pianificate alcune celebrazioni per il centenario di sant’Alberto di Trapani.

6. Punti da trattare nell’incontro con la Commissione Internazionale per la Formazione il prossimo anno:
a) possibilità di creare un portale carmelitano interattivo in internet sulla spiritualità, carisma e formazione nell’Ordine, aperto a tutti i rami della Famiglia, dove il materiale potrebbe essere pubblicato ed inserito (come avviene per Wikipedia) e dove dovrebbe essere possibile la partecipazione personale, specialmente dei formandi, con la possibilità di creare focus groups e chat (possibilmente con accesso ristretto con password) etc. L’implementazione dovrebbe poter contare su un gruppo dirigente per questo progetto che, tuttavia, non dovrebbe essere necessariamente a Roma ma anche altrove, come, per esempio, in Asia (a Manila nella Filippine). Un simile progetto, inoltre, invoglia ad imparare una lingua comune nel periodo della formazione per facilitare la comunicazione fra tutti;
b) discussione unitaria di entrambe le commissioni sul punto 4 di questi atti;
c) bisogni e sfide all’Ordine provenienti dalla formazione, compresa la trasmissione del carisma e spiritualità carmelitana, non solo per i formandi, ma anche per gli altri membri dei tre rami dell’Ordine e per il laicato e i giovani con i quali lavoriamo in vari settori del nostro apostolato (scuole, parrocchie, santuari, centri di spiritualità, ecc);
d) punti da aggiungere alla RIVC (formazione a diversi ministeri, formazione per i sacerdoti) e
e) opportunità di elaborare un insieme di temi carmelitani (similmente alla Ratio studiorum della RIVC) che possa essere usato negli studi carmelitani e nei programmi delle differenti commissioni (anche a livello provinciale).

7. Data del prossimo incontro. Il prossimo incontro avrà luogo nei giorni 11-12 aprile 2007, in una sede da stabilire, con la possibilità che il 13 aprile (o eventualmente un’altra data) sia riservato all’incontro comune di questa Commissione con i membri della Commissione Internazionale per la Formazione.

Roma, 21 aprile 2006

image

Previous | Top | What's New | Site Map
  Precedente | Arriba | Novedades | Mapa del Sitio
  Precedente | Su | Le Novitą | Mappa del Sito
  Home Page | Search | Guest Book | Mailing List | Web Master

Last revised: 30 May 2006