Notizie Carmelitane
N. 38 - LUGLIO-DICEMBRE 2008


image ATTIVITĄ CULTURALE CARMELITANA A ROMA (16.10.08)
image INAUGURAZIONE DELL’ISTITUTO CARMELITANO DI MALTA (30.9.08)
image RIAPRE LA BIBLIOTECA CARMELITANA DI STRAUBING (26.7.08)
image PRIMO INCONTRO DELLA COMMISSIONE INTERNAZIONALE PER LE SCUOLE E LA GIOVENTŁ CARMELITANA (11.7.08)
image PROMULGAZIONE DEL DECRETO DELLA CONGREGAZIONE DELLE CAUSE DEI SANTI SUL BEATO NUNO (4.7.08)




ATTIVITĄ CULTURALE CARMELITANA A ROMA


In occasione della XII Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi sulla “Parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa”, che si sta celebrando in questi giorni a Roma, il 9 ottobre scorso si è svolta nel saloncino delle conferenze della Libreria Dehoniana in Via della Conciliazione a Roma una tavola rotonda diretta dal P. Bruno Secondin, O.Carm. L’iniziativa è in relazione all’esperienza della Lectio Divina che da tanti anni si celebra con molto successo nella nostra Chiesa di S. Maria in Traspontina a Roma. Tra i suoi frutti va ricordata la collana Rotem, che conta ormai più di 15 volumi pubblicati. Tra altri hanno partecipato alla tavola rotonda il Priore Generale, P. Fernando Millán Romeral, O.Carm. (che ha messo l’accento sull’importanza della Parola nel carisma del Carmelo sin dalle sue origini), mons. Benedetto Tuzia, vescovo ausiliare di Roma, il professore Jean-Louis Ska, SJ, ordinario di esegesi del Biblicum a Roma e mons. Giuseppe Liberto, direttore della Capella Sistina. Tutti hanno messo in evidenza l’importanza dell’esperienza della Lectio Divina ed il suo valore pastorale, spirituale e pedagogico.

Quasi allo stesso tempo e a due passi, è stato presentato nella Sala Marconi della Radio Vaticana il nuovo libro di P. Aureliano Pacciolla, O.Carm. intitolato La vulnerabilità psichica e il pericolo delle sette. Hanno partecipato il Cardinale Oscar Andrés Rodríguez Maradiaga che ha presieduto, il prof. Eugenio Fizzotti, Ordinario di Psicologia di Religione della Università Pontificia Salesiana a Roma ed il prof. Giuseppe Costa, direttore della L.E.V. (Libreria Editrice Vaticana). A nome della Curia Generalizia è stato presente il Vice Priore Generale, P. Christian Körner, O.Carm. P. Aureliano ha presentato un’analisi dettagliata della relazione esistente tra i due concetti e ha messo in rilievo l’attualità e l’importanza del tema soprattutto in alcune zone del mondo dove crescono in maniera straordinaria le sette di tipo diverso.

CITOC.info Su




INAUGURAZIONE
DELL’ISTITUTO CARMELITANO DI MALTA


Sabato, 4 ottobre 2008, alle ore 10.00 verrà inaugurato nella chiesa carmelitana a Mdina, Malta, l’Istituto Carmelitano di Malta (Carmelite Institute Malta). Per questa occasione sarà presente il Priore Generale, p. Fernando Millán Romeral, O.Carm. Il programma dell’inaugurazione include due conferenze. Una sarà presentata da p. Kees Waaijman, O.Carm., (Neer), col titolo “Il Carmelo: Uno spazio vuoto per Dio”, e un’altra di p. Eugene McCaffrey, OCD, “Carmel: La ricerca di un amante”.

L’Istituto carmelitano di Malta nasce dalla collaborazione della nostra Provincia di Malta e della Provincia Maltese dei Carmelitani Scalzi per promuovere lo studio della spiritualità e della tradizione carmelitana a Malta. Lo scopo principale è di offrire corsi di Spiritualità e Mariologia a vari livelli. Infatti, cominciando da ottobre di questo anno, l’Istituto offrirà in cooperazione con la Facoltà di Teologia dell’Università di Malta un programma di Master of Arts (MA) in Spiritualità. Gli studenti che partecipano a questo programma possono scegliere una specializzazione in Spiritualità Carmelitana. Nel prossimo anno l’Istituto offrirà anche un programma di Spiritualità Carmelitana di livello non accademico. La sede dell’Istituto è il convento dei Carmelitani a Mdina.

Il Preside dell’Institutum Carmelitanum, p. Giovanni Grosso, O.Carm., accompagnerà il Priore Generale durante la sua prima visita a Malta. Il Priore Generale celebrerà anche l’Eucaristia nel santuario nazionale della Madonna del Carmine a La Valletta, incontrerà i giovani provenienti dalle varie parrocchie carmelitane e presiederà l’incontro annuale del Terz’Ordine Carmelitano.

P. Alexander Vella, O.Carm. Su




RIAPRE LA BIBLIOTECA CARMELITANA
DI STRAUBING


Dopo due anni di intenso lavoro, il 6 giugno 2008, la comunità carmelitana di Straubing della Provincia della Germania Superiore ha festeggiato la riapertura della biblioteca, la cui sala principale è famosa per i magnifici affreschi, completati nel 1715 ed ora riportati all’originario splendore. Nel 1806 il convento venne soppresso, ma ora si procederà a riallestire la biblioteca.

Nel corso della serata, il Priore, P. Elias Steffen, O.Carm., ha ringraziato i benefattori e gli ospiti presenti; il Curatore Alfons Huber ha tenuto una conferenza - pubblicata dallo Straubinger Tagblatt – e il Provinciale, P. Dieter Lankes, O.Carm., ha evidenziato come la biblioteca sia un centro di studio e formazione. Sono giunte felicitazioni anche da parte del sindaco di Straubing, del membro del locale parlamento della Baviera e del responsabile del progetto di restauro. I costi della ristrutturazione ammontano ad euro 450.000, sostenuti da enti pubbliche e imprese private, così com’è stato per la raccolta dei fondi.

Gli affreschi della bibliotecaGli affreschi nella biblioteca, profondamente legati alla tradizione mariano-carmelitana, sono opera di un valente artista sconosciuto. Otto mezzobusti rappresentano accademici carmelitani che si sono distinti nella difesa della fede e nello studio della Sapienza Divina, come Thomas Netter il Valdense, Francisco Suarez e Giovanni Baconthorpe.

Il giorno dopo l'inaugurazione, molti visitatori hanno colto l'occasione per vedere gli affreschi e il 9 giugno, la conferenza dei Ministeri della difesa e degli esteri di Francia e Germania – come parte del summit tra la Cancelliere Angela Merkel e il Presidente Nicolas Sarkozy – si è svolta nella stessa biblioteca.

Sito Web Su




PRIMO INCONTRO DELLA COMMISSIONE INTERNAZIONALE
PER LE SCUOLE E LA GIOVENTŁ CARMELITANA


Paragrafo 98 delle Costituzioni Carmelitane esorta i frati ad «essere disposti a svolgere, in armonia con le disposizioni normative e pastorali della Chiesa e dell’Ordine, le varie forme di apostolato, desiderate dalla Chiesa secondo le necessità dei luoghi e dei tempi». Conformemente a tali raccomandazioni della Chiesa e dell’Ordine, i Carmelitani cercano di impegnarsi in ogni luogo ove sono presenti per l’apostolato della formazione dei giovani in scuole e in altre strutture, che diventano spazi di educazione integrale per mezzo di un progetto educativo che ha le sue basi in Cristo.

A questo scopo dal 26 al 29 giugno 2008, nella Curia Generalizia dei Carmelitani a Roma, si è svolto il primo incontro della Commissione Internazionale per le Scuole e la Gioventù Carmelitana. Insieme al Consigliere Generale, P. Raúl Maraví, O.Carm., la commissione è formata da: P. Paul Cahill (Australia), P. Carl Markelz (Stati Uniti), P. David Oliver (Spagna), Sig. César Santamaría (Perù), P. Michael Troy (Irlanda) e P. Miguel Angel Díaz Moreno (Spagna).

Il Priore Generale, P. Fernando Millán Romeral, O.Carm., e il Vice Priore Generale, P. Christian Körner, O.Carm., hanno rivolto un saluto di benvenuto ai membri della Commissione. Durante l’incontro si è discusso i vari aspetti dell’educazione carmelitana, l’importanza della presenza di laici carmelitani e le nuove sfide che oggi affrontiamo nei nostri centri educativi. Dopo lo scambio di opinioni sui diversi progetti e proposte il gruppo ha discusso alcuni dettagli per la preparazione di un Congresso Internazionale per le Scuole Carmelitane, come era stato suggerito al Capitolo Generale 2007. Questo Congresso Internazionale si terrà dal 8 al 14 aprile 2010 a Dublino, Irlanda, in occasione del 150° anniversario della fondazione della scuola carmelitana irlandese Terenure College. Si è deciso anche di preparare un questionario che sarà inviato a tutte le scuole carmelitane. Tale informazione servirà come base per il lavoro dei partecipanti a questo Congresso.

La Commissione per le Scuole e per la Gioventù Carmelitana si riunirà un’altra volta nel 2009 per continuare la preparazione del Congresso Internazionale e promuovere altri progetti legati ad esso.

P. Raśl Maravķ, O.Carm. Su




PROMULGAZIONE DEL DECRETO DELLA CONGREGAZIONE
DELLE CAUSE DEI SANTI SUL BEATO NUNO


Il 3 luglio 2008, il Santo Padre, Benedetto XVI, ha ricevuto in Udienza privata il Cardinale José Saraiva Martins, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Nel corso dell’Udienza il Santo Padre ha autorizzato la Congregazione a promulgare il Decreto riguardante le virtù eroiche e il miracolo attribuito all’intercessione del Beato Nuno di Santa Maria Álvares Pereira, portoghese (1360-1431), Laico professo del nostro Ordine.

Nuno Álvares PereiraNuno Álvares Pereira, fondatore della casa di Braganza, nacque in Cernache do Bonjardim (Portogallo) il 24 luglio 1360. Contestabile del Regno di Portogallo, fu condottiero invincibile delle armate militari nella guerra d'indipendenza. Le gesta di questo eroe nazionale vennero cantate da L. Camoes nei Lusiadas. Quando morì sua moglie, entrò nel 1423 a Lisbona nel convento da lui fondato per l'Ordine dei Carmelitani. Volle essere un semplice "donato" e prese il nome di fra Nuno di Santa Maria. Morì nello stesso convento la Domenica di Risurrezione del 1431 (1 aprile), avendo dato a tutti durante la sua vita un esempio di preghiera, penitenza, amore verso i poveri e devozione filiale alla Madonna. Il suo culto fu approvato nel 1918.

La Santa Sede stabilirà la data e il luogo della sua canonizzazione.

P. Giovanni Grosso, O.Carm. Su




image

Precedente | Su |Successiva | Le Novitą | Mappa del Sito | Home Page
  Ricerca | Libro dei Visitatori | Mailing List | Web Master

Ultima revisione: 16 ottobre 2008